Logo

logo vitacom

L’ideazione e la costruzione del logo VITACOM scaturiscono dall’esigenza di rappresentare i nostri principi ispiratori: la visione di una comunità altruista e virtuosa in cui le persone trovano soddisfazione, felicità e appagamento nel partecipare alla costruzione di un senso e di un bene comune. Persone che, lavorando in ambiti pubblici e privati, manifestano negli incarichi che rivestono una particolare attenzione e sensibilità verso il bene comune. Una comunità che condivide emozioni, promuovendo e realizzando iniziative in grado di rispondere ai bisogni (sociali ed economici) del territorio sperimentando soluzioni innovative ed attivando processi virtuosi che agiscono positivamente sul benessere collettivo, lo sviluppo umano e sociale dell’uomo, l’ambiente. VITACOM ha come finalità mettere in relazione i vari soggetti che abitano il territorio attraverso un modello organizzativo in grado di produrre cambiamento e di favorire la partecipazione attiva della collettività più attenta, critica e consapevole nelle scelte di risparmio, consumo, investimento.

Il pittogramma e il logo sono congiunti tra loro per sottolineare le interazioni e le relazioni di reciprocità tra i diversi attori coinvolti e la presenza della circonferenza aperta ribadisce il concetto richiamando al principio di sussidiarietà circolare ed alla capacità generativa che scaturisce dalla convergenza di più energie collaborative. La circonferenza aperta include anche la lettera C di COMUNITÀ ripresa poi nel prefisso COM. Con il termine VITA si vuole evidenziare l’importanza della vita e del dono nonché del benessere collettivo, ripreso poi nel pay off “vivere insieme vivere bene”. La parola VITA richiama poi il cognome dell’ideatore del modello organizzativo, Giovanni Vita, la sua firma alla creazione. Il logo per esteso è anche l’acronimo che si ottiene unendo le parole Virtù, Città, Comunità che sono i tre elementi essenziali, le coordinate principali di VITACOM: le virtù come disposizione naturale al bene perseguito come fine a se stesso e non legato al conseguimento di un premio; la città come luogo tipo entro cui si esprimono le identità espressive del principio di sussidiarietà; le Comunità come “luoghi relazionali” entro cui dimora e si esprime l’identità sociale.

La bivalenza tra le parole è espressa altresì nelle differenze cromatiche. L’ottanio associato alla parola “vita” e al verbo “vivere” del pay off indica equilibrio e serenità mentre l’arancio del prefisso “com”, e delle parole “insieme” e “bene” indica energia positiva e voglia di fare del bene per la comunità. I due colori scelti sono ottenuti a loro volta dalla mescolanza cromatica: l’ottanio è il risultato del verde e del blu, l’arancio è invece ricavato dall’incontro del giallo e del rosso. I quattro colori primari e secondari ovvero il verde, il blu, il giallo e il rosso sono i colori della Sussidiarietà. I Tavoli per la Sussidiarietà Circolare promossi da VITACOM sono un’occasione d’incontro fra i vari soggetti, per condividere sogni e progetti, idee e proposte per la città. I valori ripresi nel pay off “vivere insieme vivere bene” ci riportano ad una delle immagini simbolo del Rinascimento italiano “la Città ideale” che è stata attribuita a molti artisti che vi gravitarono attorno come Piero della Francesca, Luciano Laurana, Francesco di Giorgio Martini. La Città ideale che VITACOM vuole rendere reale.

città ideale vitacom

VITACOM SRL
Sede legale: Piazza Italia 33/B - 72017 Ostuni (BR) - P.IVA 02417670748 - Numero REA: BR- 145120
PEC:vitacomsrl@pec.it - segreteria@vitacom.it - mobile: +39 3495662107

Tutti i diritti riservati

facebook icon twitter icon Youtube icon